Slide 20 | 25 Agosto 2021, San Ginesio (MC) Scopri il programma! SECONDA EDIZIONE

“C’è una cosa più forte di tutti gli eserciti del mondo, e questa è un’idea il cui momento è ormai giunto”

Victor Hugo

Il Ginesio Fest e Il Premio “All’arte dell’attore”

Sono tante le motivazioni che hanno portato alla nascita nel Borgo di San Ginesio di un Festival – il GINESIO FEST – e di un Premio Nazionale dedicato all’Arte dell’Attore.

In primis la tragedia del terremoto del 2016 che ha richiamato l’attenzione sul delicato tema delle aree interne a rischio spopolamento e successivamente la pandemia da Covid-19 che invece ha valorizzato l’entità dei borghi quali mete sicure dove poter vivere bene.

Oggi più che mai San Ginesio è pronta ad accettare la sfida del futuro con la consapevolezza che il ripopolamento del Borgo dovrà avvenire attraverso specifiche operazioni di riqualificazione urbanistica, attivazione di servizi innovativi e valorizzazione dell’offerta culturale e turistica.

Vivere in certi luoghi straordinariamente belli ma afflitti da tante difficoltà per carenza di servizi e lavoro è una scelta che coraggiosamente si decide di fare e che ci obbliga ad avere una vision ben precisa.

Da queste premesse nasce il GINESIO FEST e il Premio San Ginesio “All’arte dell’attore”.

San Ginesio rappresenta l’humus ideale sul quale poter organizzare un grande Festival con un Premio Nazionale legato all’arte dell’attore: è qui che l’amore per il teatro e per le arti è sempre esistito, è nel DNA di ogni suo abitante ed è per questo che il Santo, che ha dato il nome al meraviglioso Borgo, è il Protettore degli Attori.

Questa idea è in realtà partita dal grande attore teatrale e cinematografico di fama internazionale Remo Girone, il quale ricordò al sindaco del Comune di San Ginesio che al momento del suo diploma presso l’Accademia Nazionale di Arte Drammatica, gli venne regalata come portafortuna una medaglietta con l’effige del Santo Ginesio, appunto il Protettore degli attori.

Tutte le iniziative e progettualità che saranno messe in campo porteranno a far riconoscere San Ginesio ne Il Borgo degli Attori.

Scopri il programma 2021!

Lucio Ginesio - Santo protettore degli Artisti

Il Santo musico, mimo e attore convertito sulla scena

Il santo è Lucio Genesio, musico e mimo, un attore che era solito prendersi gioco delle tradizioni cristiane. In uno di questi spettacoli, al cospetto dell’imperatore Diocleziano, si rifiutò di dileggiare il sacramento del battesimo, rito sacro per i cristiani che nel 303 d.C., solo un decennio prima della riforma religiosa di Costantino, praticavano in clandestinità la loro fede. Il rifiuto fu punito con il martirio, che la Chiesa santificò.

Era un musico e mimo molto importante se aveva il privilegio di recitare davanti all’Imperatore ed era certamente paragonabile a quei giullari di corte medievali che, al pari dei chierici vaganti, giravano di città in città portandosi dietro cultura e conoscenze musicali.

Ricchissime testimonianze iconografiche rappresentano il Santo con uno strumento a corda e mai in abiti miserabili, ma piuttosto nelle vesti dignitose di un menestrello di corte.

Veniva definito “thymelicae artis magister”, un attore che suonava e cantava sulla scena. Burlesco e beffardo, era noto in tutta Roma per gli sberleffi che rivolgeva ai cristiani e alle loro cerimonie, riti ormai sempre più diffusi nella capitale dell’Impero.

Al momento della parodia del rito battesimale, l’istrione con fare sacrilego e con indosso la veste bianca della cerimonia, iniziò a proferire parola, ma la platea s’ammutolì. L’attore recitò il Credo, commosso e altero e quelle parole che dovevano essere beffa, si fecero verità. Il maestro della farsa rivelò la verità della Grazia di Dio, che si manifestò, irresistibile, proprio su quel palco.

Scopri di più!

Ginesio Fest: i punti di forza

Il progetto realizzato ha messo in evidenza la sua potenzialità sotto molteplici punti di vista:

1.

Esclusività territoriale ed originalità dell’idea

2.

Importanti ricadute sul territorio in termini di promozione turistica e di connessione con il patrimonio culturale

3.

Capacità di fare sistema attraverso il coinvolgimento di realtà culturali presenti sul territorio comunale e regionale

4.

Progettualità di lungo periodo

5.

Forte appeal dell’evento

San Ginesio ``Il Borgo degli Attori``

L’Antico borgo di San Ginesio e la sua vocazione turistico -culturale

San Ginesio si trova nell’entroterra maceratese a 690 metri sul livello del mare e grazie alla sua posizione elevata offre ai visitatori panorami incantevoli che spaziano dal Monte Conero al Gran Sasso fino ai Monti della Laga, tanto da essersi meritato l’appellativo di “Balcone dei Sibillini”.

È un paese straordinariamente ricco di storia, arte e tradizioni che evocano e testimoniano il suo importante passato millenario, pieno di fascino, di azioni gloriose e vivacità culturale.

Il centro storico, infatti, conserva tutt’oggi le caratteristiche della città medievale proiettata verso l’alto e “murata” dalla cinta muraria in pietra, munita di torrioni, baluardi e porte castellane. Le prime notizie sull’oppidum Esculanum trasformato in Castello di Sanginesio risalgono alla fine del X secolo, ma probabilmente il nome del Santo venne attribuito al borgo dopo la discesa in Italia di Carlo Magno.

San Ginesio è anche accoglienza e prodotti tipici. Fa parte del Parco Nazionale dei Monti Sibillini e grazie alle sue caratteristiche ambientali, culturali, paesaggistiche e di vivibilità, è stato insignito del marchio di “Bandiera Arancione” certificata dal Touring Club Italiano e rientra nel prestigioso club de “I Borghi più Belli d’Italia”.

(Tutte le informazioni nel sito www.sanginesioturismo.it)

Scopri di più!

Venerdì 20 agosto

19.00

Chiostro Sant’ Agostino

Cerimonia di apertura

Sabato 21 agosto

10.00

Auditorium Sant’ Agostino

Che cosa è un festival? Politiche culturali e rigenerazione dei territori

Masterclass a cura di Michele Mele e Benedetta Cappon

16.00

Chiostro Sant’ Agostino

``La scenografia di Francesco Calcagnini. Un viaggio nella mente del regista``

Presentazione del libro di Andreina Bruno, pubblicato dalla casa editrice Metauro.
Dialogherà con l’autrice Francesco Calcagnini, scenografo e regista.

18.30

Terrazza Residenza Municipale

Lettura dalla Divina Commedia di Dante

Milena Mancini legge il I canto dell’Inferno de La Divina Commedia

21.00

Chiostro Sant’ Agostino

“Lucio Dalla”

Presentazione del libro di Ernesto Assante e Gino Castaldo pubblicato dalla casa editrice Mondadori nell’ambito dell’incontro “Un racconto di parole e immagini“. Sarà presente l’autore Gino Castaldo.

Domenica 22 agosto

10.00

Auditorium Sant’ Agostino

Il Teatro di Carrozzeria Orfeo

16.00

Auditorium Sant’ Agostino

Viaggio nella drammaturgia contemporanea

18.30

Terrazza Residenza Municipale

Lettura dalla Divina Commedia di Dante

Vinicio Marchioni legge il XXXIII canto dell’Inferno de La Divina Commedia.

21.00

Chiostro Sant’ Agostino

Le Canaglie in ``Dog Days``

Le Canaglie. Illustrazioni e animazioni di Federico Bassi e Giacomo Trivellini
Musiche originali di Massimiliano Setti
Produzione Carrozzeria Orfeo

Lunedì 23 agosto

10.00

Auditorium Sant’ Agostino

Del pieno del vuoto

16.00

Chiostro Sant’ Agostino

“Io sono un’attrice. I teatri di Roberto Latini”

Presentazione del libro di Katia Ippaso, pubblicato dalla casa editrice Editoria & Spettacolo. Dialogherà con l’autrice Roberto Latini, attore, autore e regista.

18.30

Terrazza Residenza Municipale

Lettura dalla Divina Commedia di Dante

Francesca Merloni legge il V canto dell’Inferno de La Divina Commedia.

21.00

Chiostro Sant’ Agostino

Cantico dei cantici

Performance teatrale.

Adattamento, interpretazione e regia di Roberto Latini
Musiche e suoni Gianluca Misiti
Luci e tecnica Max Mugnai
Produzione Fortebraccio Teatro / Compagnia Lombardi – Tiezzi
con il sostegno di Armunia Festival Costa degli Etruschi

Martedì 24 agosto

10.00

Auditorium Sant’ Agostino

Diverse interpretazioni, uguali diritti

Masterclass a cura dell’associazione UNITA

15.30

Chiostro Sant’ Agostino

L'arte dell'esperienza

Presentazione in anteprima del libro dell’attore, sceneggiatore e autore Marco Bonini, pubblicato dalla casa editrice La Nave di Teseo.

18.30

Terrazza Residenza Municipale

Lettura dalla Divina Commedia di Dante

Remo Girone legge il XXVI canto dell’Inferno de La Divina Commedia.

21.00

Chiostro Sant’ Agostino

Storie in carne ed ossa

Mercoledì 25 agosto

10.00

Auditorium Sant’ Agostino

La cultura rigenera San Ginesio

21.00

Piazza Alberico Gentili

Cerimonia di consegna del Premio San Ginesio

A SEGUIRE
Performance di danza aerea a cura della Compagnia ResExtensa

Infanzia e Adolescenza

16.00

Laboratori per adolescenti

In Evidenza

Dal 21 al 24 Agosto. Giardini della Chiesa Santi Tommaso e Barnaba. Un viaggio alla scoperta delle tecniche di comunicazione, delle potenzialità espressive del corpo e del movimento teso alla preparazione di una performance in strada. A cura di Domenico Santo, Ass. MORKS. Età 11/18 anni. Max 20 Allievi.

16.00

Laboratorio infanzia

Spazio circobus

Dal 21 al 25 Agosto. Colle Ascarano. Giochi a libera fruizione adatti a bambini ed ex bambini.

16.30

Laboratori infanzia

Manivolando

Dal 21 al 22 Agosto. Laboratorio di costruzione di burattini a cura di A. Giraldi. Aperto ad un max di 20 bambini, età minima 7 anni.

Viaggio in una bolla

23 Agosto. Laboratorio di manipolazione creativa di bolle di sapone e narrazione. A cura di Alfonso Borrelli. Aperto ad un max di 20 bambini, età minima 7 anni.

Nei tuoi panni

24 Agosto. Diamo un abito e una voce al clown che si nasconde dentro di noi, a cura di Vera Vaiano. Aperto ad un max di 20 bambini, età minima 7 anni.

Il gioco del Circo

25 Agosto. Quattro mini atellier di 15 minuti su: Giocoleria, Equilibrismo, Clown e Improvvisazione finale. Aperto ad un max di 20 bambini, età minima 7 anni.

18.00

Teatro per bimbi

Pulcinella e Zeza

21 Agosto. Colle Ascarano. Burattini tradizionali napoletani, di e con Alfredo Giraldi della compagnia “Carrozza D’oro”. Durata 45′.

Song Pulcinella. Pulcinella Jazz & Blues

22 Agosto. Colle Ascarano. Burattini tradizionali napoletani, di e con Alfredo Giraldi della compagnia “Carrozza D’oro”. Durata 45′.

Perchè no? Spettacolo semiserio

23 Agosto. Colle Ascarano. Clown, mimo, teatro di strada, di e con Vera Vaiano. Durata 35′.

Il Conte Bollicin

24 Agosto. Colle Ascarano. Mandarino Volante, narrazione e bolle di sapone, di e con Alfonso Borrelli. Durata 35′.

19.00

Piazza Alberico Gentili

SPETTACOLO FINALE degli allievi del laboratorio “In Evidenza”

25 Agosto

Dicono di noi

Rassegna stampa Ginesio Fest

I vincitori della prima edizione

STE_8072

Federica Fracassi

Attrice

Interprete sensibile alle nuove drammaturgie, votata alle scritture più visionarie, feroci, poetiche degli ultimi anni, fin dagli esordi disegna un percorso indipendente nel panorama del teatro di ricerca.
STE_8311

Massimo Popolizio

Attore, regista e doppiatore

Si forma artisticamente e professionalmente all’Accademia d’arte drammatica “Silvio d’Amico” nel 1984, intraprende la carriera di attore teatrale e, appena diplomato, inizia una proficua collaborazione artistica con il regista teatrale Luca Ronconi.

I vincitori della seconda edizione

Carolina Rosi

Carolina Rosi

Attrice, regista ed imprenditrice

Si è diplomata nel 1988 all’Accademia nazionale d’arte drammatica Silvio D’Amico. La sua carriera cinematografica inizia nel 1987 diretta da suo padre Francesco Rosi in Cronaca di una morte annunciata tratto dal romanzo di Gabriel Garcia Marquez.
Hootlin

Michele Di Mauro

Attore, regista, autore ed insegnante

Dalla fine degli anni ’70 ad oggi, collabora con i teatri Stabili di Torino, Roma e Palermo e con numerose compagnie di rilievo del panorama teatrale italiano.

Informazioni utili

Apri la pagina
Apri la pagina
Apri la pagina

Come raggiungerci

• Con treno / autobus
La stazione ferroviaria più vicina è quella di Tolentino. Da li prendere l’autobus fino a San Ginesio (fermata Porta Picena). È possibile consultare gli orari degli autobus sul sito Autolineesasp (+39 0733.663137) o consultando direttamente la tabella degli orari.

• Con aereo / nave
L’aeroporto più vicino è quello di Ancona/Falconara, a circa 90 km dal borgo (Link al sito) mentre il porto più vicino è quello di Ancona a circa 80 km dal borgo (Link al sito).

• Con i propri mezzi
Dall’autostrada A14, sia venendo da Nord che da Sud, prendere l’uscita Civitanova Marche imboccando la SS77 fino all’uscita Macerata Ovest-Sferzacosta. Da li seguire la SP78 fino a Passo San Ginesio.

• Dove Parcheggiare
È possibile parcheggiare nel parcheggio gratuito indicato dal segnaposto P nella mappa, o nell’adiacente Area di sosta per camper di eccellenza.

Contattaci!

Per qualsiasi informazione, non esitare a scriverci!

Siamo a tua disposizione per qualsiasi necessità, non esitare a contattarci tramite telefono, e-mail, social oppure tramite il sito www.sanginesioturismo.it

 

Scrivici!

Apri la pagina
Apri il profilo
Guarda i video
Telefono
0733 656022
info@ginesiofest.it